sabato 18 agosto 2012

ROTOLO DI TONNO


E’ un secondo semplicissimo e sono sicura che lo avete già assaggiato, viene anche chiamato salame o polpettone e si prepara in tante cucine, soprattutto durante l’estate. Oggi vi svelo la mia versione, quella di quando ero bambina, ma con l’aggiunta di una salsina molto gustosa, scoperta di recente.
E avete mai pensato di trasformarlo in un goloso finger food? Io si J
Per 4 persone

Per il rotolo
2 scatole da 160 gr di tonno in olio d’oliva (peso sgocciolato totale 200 gr circa)
2 uova
3 cucchiai parmigiano grattugiato
2 cucchiai pane grattato
2 cucchiai aceto di vino bianco

Per la salsa: le dosi sono indicative, trovate la vostra “combinazione” preferita mentre la componete.
1 mazzetto prezzemolo
1 piccolo spicchio aglio
1 cucchiaino capperi sottaceto
2 filetti acciughe sotto sale
mezzo limone
olio, sale, pepe

Prima di dedicarvi alla preparazione del rotolo, riempite una pentola, piuttosto larga e capiente, con dell’acqua e mettetela sul fuoco.
Sgocciolate leggermente il tonno e passatelo nel mixer fino a quando non l’avrete ridotto in una morbida crema.
Trasferitela in una ciotola e incorporate le uova. Unite il parmigiano e mescolate. Aggiungete anche il pane grattato e un  po’ di pepe macinato al momento e amalgamate nuovamente. Il composto dovrà avere una consistenza un po' meno cremosa, se fosse necessario, aggiungete ancora un po' di pane grattato, ma senza esagerare.
Recuperate un foglio di carta da forno e adagiate il composto: aiutandovi con una spatola, cercate di dargli la forma di un cilindro, avvolgetelo e legate le due estremità con un giro di spago da cucina.
Avvolgete il polpettone anche in un foglio di alluminio, sigillandolo bene  sopra e sui lati.
Appena l’acqua inizierà a bollire, aggiungete l’aceto e immergete il polpettone. Lasciate cuocere per circa 30 minuti. Durante la cottura l’acqua non dovrà bollire, ma dovrà fremere leggermente.
Due parole sul sale: io evito di aggiungerlo sia nel polpettone che nella sua acqua di cottura perché, servendolo con una salsa molto saporita, preferisco non rischiare…
Per preparare gli ingredienti della  salsa ci sono due alternative: mettere i primi quattro ingredienti in un mixer e azionare l’interruttore, oppure usare la mezzaluna… decisamente meglio! Innanzitutto dissalate le acciughe e poi, con un po’ di pazienza, tritate separatamente i quattro ingredienti. Il tempo non vi manca… oltre ai 30 minuti di cottura del polpettone dovrete attendere anche il suo raffreddamento J
Per preparare la salsa, vi consiglio di aggiungere gli ingredienti in piccole dosi, in modo da assaggiare in corso d’opera e correggere le varie quantità a seconda del vostro gusto.
In una piccola ciotola versate un po’ di sale e scioglietelo unendo qualche cucchiaino di limone spremuto e filtrato attraverso un colino.  A questo punto iniziate a unire gli ingredienti tritati, un po’ alla volta, aggiungendo anche dell’olio a filo. Continuate a mescolare fino a quando non avrete ottenuto  una salsina, non troppo liquida. 
Torniamo al polpettone… sollevatelo delicatamente dall’acqua (con due palette  sarà più semplice), eliminate il foglio di alluminio e lasciatelo riposare su un piatto inclinato, in modo da eliminare qualunque traccia di acqua.
Quando sarà completamente raffreddato, togliete anche la carta da forno e tagliatelo delicatamente con un coltello affilatissimo.
Preparare questo piatto il giorno prima  sarà una scelta davvero astuta, perché i sapori della salsa si amalgameranno perfettamente e anche il polpettone acquisterà maggior sapore.
In tal caso, tenete la salsina ben coperta e avvolgete il polpettone intero in un foglio di alluminio pulito, sigillando bene.
Per offrirlo come finger food: vi consiglio di utilizzare un tagliabiscotti (io ho scelto una forma quadrata, cm 3,5 per lato) e di pulire la formina a ogni nuovo  intaglio con un pezzo di carta da cucina, in questo modo eliminerete eventuali residui del taglio precedente che potrebbero rovinare quelli successivi.

Buona domenica
Liz

7 commenti:

  1. che buono, io non lo conoscevo e mi ha conquistata, non vedo l' ora di prepararlo.Buon w.e.!

    RispondiElimina
  2. Bello servito con la salsina...da noi si chiama pesce finto e si serve con maionese:ma questa versione è più fresca;ha il sapore dell'estate.CIAOOOOOOOO

    RispondiElimina
  3. gustosa ricetta presentata divinamente,a presto

    RispondiElimina
  4. Mi piace la consistenza di questo polpettone (a volte i polpettoni di tonno rischiano di essere un po' molli) e anche la presentazione (bella l'idea della forma quadrata, più carina per un finger food). Cat

    RispondiElimina
  5. Grazie per l'idea "saporita" io adoro il tonno in tutte le sue versioni!

    RispondiElimina
  6. Delizioso! Non vedo l'ora di provarlo.. Complimenti anche alla presentazione dei piatti, davvero curata... :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...