mercoledì 25 aprile 2012

“GNOCCHI” DI RISO AL FORNO


Finalmente seduta! E’ dalle otto di questa mattina che sono ininterrottamente in piedi…  ho cucinato parecchi piatti, un tentativo per rimettermi in pari con i post, ma chissà quanto durerà… 
E sono anche un po’ di fretta, tra poco dovrò rialzarmi e fare un inventario “utensili & C” da sistemare in “valigia”… mi serviranno per il prossimo fine settimana. Eh si, un altro ai fornelli, ma questa volta piuttosto impegnativo, la cuisine va in trasferta a casa della mamma, perché c’e’ in programma uno “slunch” che ha bisogno di rinforzi J
Forse un giorno vi racconterò di questo invito (anche la sorellina ha contribuito con la sua creatività, potete curiosare QUI)… perché per me è sempre un onore cucinare con la mia mamma, ma questa volta non mi ha coinvolto nella preparazione di una cena “per una decina di amici”, si parla di “grandi numeri”… e spero di essere all’altezza!

Ma veniamo alla ricetta, è  un primo che si prepara in due tempi;
è possibile sostituire alcuni ingredienti, secondo la stagione e  i vostri gusti;
il marito dice che… E’ BUONISSIMO!

Per 4 “porzioni standard”

200 gr riso per risotti
brodo vegetale, per bollire il riso e già salato
100 gr provolone dolce
50 gr parmigiano grattugiato
1 uovo grande
50 gr prosciutto cotto
burro
sale e pepe

Scaldate il brodo e, appena raggiunge il bollore, fate lessare il riso. Per il mio, un carnaroli, ci sono voluti circa 18 minuti.
Nel frattempo grattugiate a julienne il provolone, tritate grossolanamente il prosciutto e uniteli, mischiandoli bene.
Scolate il riso, trasferitelo in una ciotola e, dopo averlo lasciato leggermente raffreddare, aggiungete il prosciutto & formaggio, 30 gr parmigiano e l’uovo. Regolate anche di sale e pepe e amalgamate bene, fino ad  ottenere un composto piuttosto solido.
Recuperate una teglia da forno, foderatela con della carta e versate il composto: aiutandovi con il dorso di un cucchiaio o il palmo di una mano, distribuitelo uniformemente in uno strato di circa mezzo centimetro, coprite con  un altro foglio di carta e, utilizzando un matterello, lisciate bene la superficie.
Coprite la teglia e lasciate riposare in frigo per almeno 12 ore.
Con un tagliabiscotti della vostra forma preferita (la mia è quadrata, potete farli anche rotondi, vi consiglio però di non esagerare con la taglia, per evitare problemi quando li dovrete trasferire nella teglia che metterete in forno) ricavate gli gnocchi e, aiutandovi con una spatola, adagiateli delicatamente nella teglia che andrà in forno, sovrapponendoli leggermente.
Io non sono proprio contenta se non sperimento anche la versione monoporzione… quindi i miei gnocchi li ho accomodati in piccole pirofile individuali (in tal caso, con le dosi che vi ho indicato, avrete una quantità di riso per preparare parecchie pirofiline).
Fate fondere nel microonde (o sul fuoco) un po’ di burro e versatelo sugli gnocchi.
Cospargete sulla superficie il restante parmigiano e cuocete in forno a 190°. Appena avranno preso una leggera doratura (nel mio forno hanno impiegato circa 15 minuti), sfornate la teglia.  
Fin qui tutto uguale, o quasi, alla ricetta originale; volete sapere come ho realmente preparato i miei gnocchi?
Innanzitutto non avevo a disposizione il prosciutto cotto, quindi ho messo ciò che ho trovato in frigo, dei cubetti di pancetta dolce, che ho ridotto in piccolissimi pezzi.
Poi, avrei dovuto fondere il burro con aglio e salvia, ma meditando già di accompagnarli con una salsina, li ho eliminati.
Sinceramente, dopo la prima infornata, questi gnocchi assomigliavano più a quelle tortine che vengono cucinate per smaltire gli avanzi del risotto, buonissime, però a me serviva un primo e non un accompagnamento per l’aperitivo. Quindi, ho preparato una semplicissima crema con (quantità a piacere)

asparagi selvatici
scalogno
brodo vegetale
panna fresca
olio
sale e pepe
Tagliate gli asparagi a rondelle piuttosto sottili.
In un tegame versate un po’ di olio, aggiungete lo scalogno tagliato a cubetti e, dopo qualche minuto, unite anche gli asparagi. Fate ben insaporire e regolate di sale. Versate qualche mestolino di brodo e lasciate cuocere fino a quando non risulteranno teneri.
Prelevate una parte degli asparagi e frullateli con il mixer ad immersione, rimettete sul fuoco e unite qualche cucchiaio di panna. Assaggiate per regolare di sale, spegnete il fuoco e aggiungete una macinata di pepe.
Come vi dicevo, oltre a poter sostituire il tipo di formaggio o salume inseriti nell’impasto del riso, potete accompagnare questi gnocchi anche con altre creme… io ho provato addirittura con una semplicissima salsa al pomodoro, che mi era avanzata da un finger food… dovrei rientrare nella mia cuisine domenica, magari ve lo presenterò J

Buona serata
Liz

10 commenti:

  1. pero' non poco movimentata la tua vita cara liz.....e la mamma fa bene a chiedere rinforzi a te che sei davvero notevole tra i fornelli buoni anche questi gnocchi leggeri ,mi piacciono.....un felice 25 aprile cara con baciotto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara per tutti i complimenti! In effetti sono sempre di corsa, ma va bene così :)

      Elimina
  2. Che bellissima idea questi gnocchi!!!!!

    RispondiElimina
  3. Altro ottimo spunto, grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene! spero di riuscire a dartelo anche per quello che mi hai chiesto... ci sto lavorando :)

      Elimina
  4. Ciao ,bello il tuo blog mi sono unita hai tuoi lettori fissi passa ha trovarmi se ti va io sono ISABELLA ti aspetto smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, benvenuta! Verrò sicuramente a trovarti :)

      Elimina
  5. Una bella ricetta primaverile e da preparare anche in anticipo!!

    buona domenica

    loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, torna sempre utile avere dei piatti con cui "avvantaggiarsi" ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...