martedì 8 novembre 2011

TERRINA DI PATATE

Come vi avevo accennato nel post delle scaloppine ai funghi, ecco un ottimo contorno, assaggiato ad un corso di cucina,  che sostituisce il “solito purè”: è molto delicato e i “pizzichi” di rosmarino, inseriti tra uno strato e l’altro, danno a questa terrina un profumo delizioso.
Può essere mangiata anche il giorno dopo, l’importante è tenerla in frigo coperta e, soprattutto, scaldarla leggermente al microonde (o a bagnomaria) prima di servirla.

500 gr patate a pasta soda
1 cipolla gialla grossa
1 rametto rosmarino
250 gr ricotta
100 ml panna fresca
100 ml latte intero
2 albumi
olio, sale, pepe

Sbucciate la cipolla e tagliatela a fette molto sottili. Fatele rosolare in poco olio facendo attenzione a non bruciarle. Salate e pepate.
Mentre si intiepidiscono, sbucciate le patate, passatele velocemente sotto l’acqua e tagliatele a fette sottilissime, possibilmente con la mandolina.
Conoscete questo attrezzo? Io lo trovo fantastico, per me sarebbe impossibile ottenere delle fettine così sottili ed uguali senza il suo aiuto,  ma serve la massima concentrazione per non lasciarci le dita…
Per chi non avesse la mandolina: potete utilizzare un coltello molto affilato, però cercate di ottenere delle fettine dello stesso spessore. 
Tagliate gli aghi di rosmarino a pezzetti finissimi (con le forbici verranno perfetti).
Rivestite uno stampo da plum-cake da circa 20 cm con della carta da forno, bagnata e strizzata: è un passaggio fondamentale, perché vi aiuterà quando dovrete sformare la terrina.
Preparata una crema mescolando la ricotta con la panna, il latte, gli albumi, sale e pepe.
Distribuite uno strato di patate sul fondo dello stampo, aggiungete un po’ di cipolle, un po’ di rosmarino (non esagerate con la quantità, ne basta un pizzico, altrimenti rischia di diventare amaro) e uno strato di crema di ricotta e continuate a sovrapporre gli strati fino ad esaurire gli ingredienti. Battete leggermente lo stampo sul piano di lavoro, in modo da compattare bene gli strati e riempire gli angoli. Terminate con le patate e ricoprite con i lembi della carta.
Cuocete a bagnomaria in forno a 180° per almeno 1 ora e mezza: la terrina sarà pronta quando, forandola con uno stecchino, risulterà morbida.
Fatela leggermente intiepidire prima di sformarla.

Per gli amici principianti: alcuni consigli per sformare
Innanzitutto aprite i lembi della carta che coprono la superficie della terrina, poi  appoggiate un piatto capovolto sullo stampo e capovolgete velocemente piatto+stampo. E’ possibile che lo stampo non venga via immediatamente: non preoccupatevi, avrete i lembi della carta che vi aiuteranno a staccarlo, ma dovrete essere molto delicati nei movimenti.
A presto
Liz

14 commenti:

  1. Cara, quanti utili consigli...Grazie e complimenti ^.-

    RispondiElimina
  2. meraviglioso!!!!!! mi segno immediatamente la ricetta! deve essere un contorno squisitissimo! ;)

    RispondiElimina
  3. Che bella ricettina! Golosa e ricca è una delizia!

    RispondiElimina
  4. bellissima e da gran figura! deve essere squisita!
    ciao
    a presto
    Valeria

    RispondiElimina
  5. Perfetta! ha l'aria davvero invitante, complimenti

    RispondiElimina
  6. molto bello da vedere ma anche molto buono da mangiare , sono tutti ingredienti che adoro .

    RispondiElimina
  7. sembra molto buono e delicato!

    RispondiElimina
  8. Ci credo che è buona, si vede subito! La "mandolina" (la macchinetta per affettare) può essere molto pericolosa, a me vengono i brividi quando la vedo: mia sorella si era affettata un pollice da ragazzina... Taglio tutto a mano ;)

    RispondiElimina
  9. E' ora di cena, sto preparando una minestrina, ma farei volentieri a cambio con la tua terrina...adoro le patate! E' venuta anche la rima...!

    Buona serata!

    RispondiElimina
  10. wow Liz! che bella proposta! semplice e deliziosa con il rosmarino che profuma i vari strati! mi piace! te la copierò di sicuro! ho visto che l'hai accompagnato alle scloppine :) decisamente perfette! bacini!

    RispondiElimina
  11. ciao, ti vorrei invitare al mio primo contest “DENTRO AL RICCIO”, ricette a base di CASTAGNE! Se ti và, passa a trovarmi. http://dentrolapentola.blogspot.com/2011/10/dentro-il-riccioil-primo-contest-di.html

    RispondiElimina
  12. @tutte
    grazie 1000! sono molto contenta che vi piaccia, è un contorno davvero speciale :)

    @matteo
    grazie! accetto l'invito molto volentieri, passo a trovarti :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...