venerdì 16 marzo 2012

LASAGNE AI DUE SALMONI


E’ uno degli ultimi piatti dell’inverno, dove i protagonisti sono il salmone fresco e quello affumicato. Non poteva mancare anche un ortaggio il cui sapore, secondo me, si sposa perfettamente con questi due ingredienti, il carciofo… a qualcuno avevo detto che lo avrei utilizzato ancora... J
E’ un primo veramente squisito, la sua preparazione è semplice e, come tutte le lasagne, può essere preparato con diverse ore di anticipo e cotto all’ultimo momento.
 
Per questi piatti non è fondamentale avere delle dosi precise, potete tranquillamente regolarvi da soli. Vi consiglio però di non eccedere con la quantità di salmone affumicato, come al solito, il suo sapore  non deve sovrastare quello degli altri ingredienti. E vi suggerisco di andare piano anche con il sale quando dovrete insaporire le altre preparazioni (salmone fresco, carciofi, besciamella). 

Sfoglie di pasta fresca (io ero un po’ di fretta, ho utilizzato quelle pronte, le “sfoglie velo”)
Salmone fresco (con la pelle)
Vino bianco secco
Ricotta
Carciofi
Salmone affumicato
Olio
Sale e pepe
Besciamella (30 gr burro, 30 gr farina, 250 ml latte, sale)

In una padella antiaderente versate un filo d’olio e fate cuocere il SALMONE FRESCO: dopo averlo leggermente rosolato da entrambe le parti, sfumate con il vino, salate e fate cuocere per alcuni minuti. Attenzione a non farlo asciugare troppo. Spegnete il fuoco, pepate, trasferitelo in un piatto, eliminate la pelle e, con l’aiuto di due forchette, riducete la polpa in piccoli pezzi e lasciate raffreddare.
P.S. Tenete il fondo di cottura del salmone, vi servirà successivamente per insaporire la besciamella.
Lavorate la ricotta per renderla bella cremosa e unite il salmone, amalgamando bene. Coprite e lasciate riposare.

Eliminate le foglie più dure dei CARCIOFI, privateli delle punte e della barba, tagliateli a fettine piuttosto sottili e lavateli in una ciotola piena d’acqua fredda, in cui avrete precedentemente stemperato un cucchiaio di farina.
Scolateli, passateli brevemente sotto l’acqua e fateli saltare in una padella in un velo di olio. Salate e proseguite la cottura solo per alcuni minuti, perchè non dovranno ammorbidirsi troppo. Lasciate intiepidire.

Tagliate il SALMONE AFFUMICATO a pezzettini.

Disponete sul piano di lavoro dei fogli di carta da forno.
Mettete una pentola piena d’acqua sul fuoco, portate a ebollizione, salate e immergete per qualche secondo le SFOGLIE, massimo due o tre per volta. Prelevatele con la schiumarola e trasferitele in una ciotola piena d’acqua fredda (ogni tanto sostituite l’acqua). Scolatele bene e appoggiatele, ben stese, sulla carta da forno.
Tagliate le sfoglie con un tagliabiscotti rotondo (da ogni mia sfoglia ho recuperato 4 dischi).

BESCIAMELLA
Passate il fondo di cottura del salmone attraverso un colino. Se risultasse troppo denso per filtrarlo, scaldatelo leggermente.
In un pentolino sciogliete il burro, allontanatelo dal fuoco e aggiungete la farina, un poco alla volta, mescolando bene. Unite anche il latte e il fondo di cottura del salmone, aggiustate di sale e rimettete sul fuoco, avendo cura di mescolare sempre e fino a quando la salsa non avrà raggiunto una certa densità (per queste lasagne io preferisco comunque una besciamella piuttosto morbida).

ASSEMBLAGGIO LASAGNE
Imburrate una pirofila e disponete i dischi di sfoglia.
Quando preparo delle lasagne di questo tipo, avendo un ricco ripieno, non vado mai oltre la farcitura di quattro strati, anche per motivi di cottura. Certamente non sono porzioni esagerate, ma piuttosto che comporre delle lasagne altissime, vi consiglio di servire ai vostri ospiti una doppia porzione.
Spalmate la crema di salmone, aggiungete un po’ di carciofi e completate con qualche pezzetto di salmone affumicato e qualche filo di besciamella.
Coprite con un’altra sfoglia e proseguite  con la farcitura dei vari strati, fino a raggiungere l’ultimo.
Appoggiate l’ultimo disco, versate sulla superficie un po’ di besciamella e infornate a 200° per circa 10/15 minuti.
Sono pronte quando la superficie risulterà dorata  e sentirete un fantastico profumino.
P.S. Dopo i primi 10 minuti, di solito preferisco coprire le lasagne appoggiando  un foglio di alluminio sulla pirofila e proseguire la cottura ancora per qualche minuto.
Buon fine settimana
Liz

5 commenti:

  1. Che bella questa lasagna!Pensa che posso mangiarla pure io!hai fatto un piatto free nichel!!!Ottima con i carciofi e il salmone...che dire...a chi non piace?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci avevo pensato... bene, sono contenta :) Grazie

      Elimina
  2. Addirittura due salmoni?! Che fame! Ti dirò, questa ricetta è così invitante che ti "perdono" l'uso dei carciofi ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio :) quasi quasi proseguo... ancora ieri ho fatto scorta, ma prima posterò qualche dolcetto :)

      Elimina
  3. Mamma che buone queste lasagne aperte !
    Buon inizio settimana
    Mandi

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...