venerdì 9 marzo 2012

RAVIOLINI DI COTECHINO SU CREMA DI LENTICCHIE


Questa ricetta proviene da un corso di cucina e, ora che ci penso, è la prima volta che pubblico un post con la pasta fresca fatta in casa.
Confesso che non mi cimento spesso in questa arte (nonostante abbia una mamma e una sorellina che sono maestre della pasta home-made); quando si ha un certo numero di ospiti, talvolta è più semplice andare su ricette meno impegnative. Non perché pensi che sia complicato impastare, semplicemente perché ci sono dei ripieni che spesso non consentono di confezionare la pasta con largo anticipo e poi conviene non farla mai seccare, cambierebbe il colore e anche il sapore ne risentirebbe. E si sa, quando si hanno ospiti, all’ultimo minuto ci sono sempre mille altre cose da fare…altro che impastare! 
Comunque, se anche voi siete abili nell’impasto, vi consiglio di prendere nota di questa gustosissima ricetta, potrebbe essere il piatto che offrirete ai vostri ospiti il prossimo Capodanno… sono sicura che gradiranno assaggiare l’abbinamento “lenticchie & cotechino” in una nuova veste.
E con questo piatto ho esaurito la mia ultima scorta di lenticchie!

E’ difficile darvi le quantità  precise degli ingredienti; considerate che, con mezzo cotechino e le dosi del mio impasto, ho preparato quattro  piatti, piuttosto abbondanti.

Per la crema di lenticchie
Lenticchie già cotte (secondo la vostra ricetta preferita o la MIA )
Brodo vegetale
(panna fresca - facoltativa)

Tenete da parte qualche lenticchia, che vi servirà per completare il piatto.
Frullate il resto allungando con un po’ di brodo. Volendo una crema più liscia, potete passarla anche attraverso un setaccio, per eliminare eventuali residui di buccia. Trasferite la crema in una brocca, tenendola coperta.

Per i raviolini
Pasta fresca (il mio impasto: 250 gr farina "00" + 120 gr uova (n.2) + 7 gr olio + 8 gr sale)
Cotechino già cotto e privato della pelle
Rosmarino fresco
sale

Tagliate gli aghi di rosmarino a pezzetti piccolissimi (con le forbici farete meno fatica).
Sgranate il cotechino.
Tirate la sfoglia piuttosto sottile e disponete i pezzi di cotechino ben distanziati tra loro. Insaporite con piccolissimi pizzichi di rosmarino.
Piegate la sfoglia, premete bene, avendo cura di togliere l’aria, e tagliate i raviolini con la rotella dentellata o con un tagliapasta.
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, facendo attenzione a non far bollire l’acqua con troppa intensità, dovrà fremere leggermente, in modo che non si rompano i raviolini (e fuoriesca il ripieno).
Riguardo ai tempi di cottura vi consiglio l’assaggio... è difficile stabilirli con precisione, considerato che dipendono dal formato e dallo spessore della pasta.

Per il condimento avete due alternative:
potete trasferire la crema in una padella e far saltare delicatamente i raviolini, aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta,oppure
distribuire qualche cucchiaio di crema, precedentemente scaldata, sul fondo del piatto e appoggiare i raviolini, coprendoli con qualche goccia di crema (prima foto).
Ricordatevi di aggiungere anche qualche lenticchia intera, scaldata in padella con un cucchiaino di brodo, e un po’ di pezzettini di rosmarino (e volendo anche un filo d'olio).

Desiderate dare alla crema una maggiore cremosità? dopo aver scaldato la crema di lenticchie, spegnete il fuoco, aggiungete qualche cucchiaio di panna fresca e amalgamate bene.

Per chi non avesse mai cotto un cotechino e non volesse usare quelli precotti, ecco alcuni consigli per la sua cottura.
Innanzitutto è importante che il fuoco sia piuttosto basso, il bollore troppo forte rischierebbe di rompere la pelle. 
Mettete il cotechino in una pentola piena d’acqua fredda NON salata (il cotechino è già saporito).
Appena raggiunge il bollore, buttate via l’acqua (ricca di grasso), riempite nuovamente la pentola con acqua tiepida e fate cuocere per circa 2 ore (dipende dalla dimensione).

Alle “maestre di casa”… contente?
E non sarà certo l’ultima ricetta con la pasta fresca, tengo la madia a portata di impasto J

Buona serata
Liz

10 commenti:

  1. Ma che buoni, questi sono una tentazione libidinosa.
    Bravissima, buon fine settimana
    Mandi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai detto bene! Sono davvero golosissimi :) Grazie!

      Elimina
  2. Cara Betta, è un pò che non scrivo, ma qui il tempo stringe...sempre... comunque...volevo aggiornarti sui miei progressi: oggi (e tra l'atro particolare da non escludere ero smontante di notte) ho preparato nell'ordine, ragù, minestra per Guglielmo, e taglierini di pasta fresca (a proposito di pasta fresca!)ah e dimenticavo la torta al cioccolato...non so se mi spiego. I taglierini e il ragù direi più che accettabili, la minestra (sempre "la solita minestra"), la torta al cioccolato...ehm ehm...va beh insomma non mi può mica venire sempre tutto bene!baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Ema, io non so davvero come tu riesca a fare tutto, solo per questo sei BRAVISSIMA! Aspetto altre news culinarie :) Baci

      Elimina
  3. ciao liz come stai....ottimo questo piatto e ben rappresentato, un abbraccio e buona serata....anzi visto l'ora buona notte. maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Maria, tutto bene, a parte la mancanza di tempo per fare tutto ciò che vorrei... Grazie e un abbraccio anche a te :)

      Elimina
  4. Ma è fantastica questa ricetta! Un ottimo modo per "riciclare" il pranzo delle festività natalizie in formato ravioli...devonoe ssere gustosissimi, una vera bontà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio! E' vero, è molto indicato per le festività di fine anno, ma io amo mangiare lenticchie e cotechino anche in altri mesi invernali e questi raviolini sono una vera "chicca". Ti consiglio di provarli :)

      Elimina
  5. Ma che ricetta a dir poco deliziosa, ciao, sono Maria, complimenti per le splendide ricettine presenti in questo tuo delizioso blog!! Da oggi inizio a seguirti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, ti ringrazio tantissimo e benvenuta nella mia cuisine :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...